EFFICACIA DEGLI ATTI DI RINUNCIA E TRANSAZIONE NEI CONFRONTI DEI TERZI

Gli atti di transazione e di rinuncia sottoscritti dal lavoratore e dal datore di lavoro non hanno alcuna efficacia nei confronti dei terzi. In questo contesto, i vari istituti previdenziali che vantano diritti in conseguenza immediata e diretta del rapporto di lavoro subordinato, non subiscono alcun pregiudizio dagli eventuali accordi intervenuti tra le parti. Questi istituti previdenziali possono far valere gli obblighi contributivi maturati a loro favore fornendo la relativa prova dell'esistenza di questo loro diritto.

Comments