Il licenziamento‎ > ‎

Licenziamento c.d. per colpa del lavoratore

La motivazione più frequente del licenziamento riguarda comportamenti colposi o dolosi del lavoratore tali da non consentire la prosecuzione del rapporto. E proprio rispetto a tale gravità si distingue tra licenziamento per “giusta causa” e per “giustificato motivo”.

La giusta causa

Il giustificato motivo soggettivo
Comments