SCHEDA RIASSUNTIVA DELLE SANZIONI NEL LAVORO IRREGOLARE

Le sanzioni applicabili al lavoro irregolare.

maxi-sanzione per lavoro irregolare (art. 3 d.l. n. 12/2002) per l’impiego di lavoratori non risultanti dai documenti  obbligatori;

sanzione amministrativa da € 1.500 a € 12.000 +

€ 150 per ogni giorno lavorato

prospetto di paga ( artt. 1 e 5 legge n. 4/1953)                            

per non aver consegnato il prospetto di paga con

la retribuzione;

sanzione amministrativa da € 125 a € 770

omesso versamento ritenute previdenziali (art. 2 d.l. 463/83)      per non aver versato le ritenute previdenziali a carico dei   lavoratori;    

reclusione: fino a 3 anni e multa: fino a € 1.032                                                                                                    

 

evasione contributiva del 50% (art. 37 legge 689/81) per l’omissione o la falsità, da cui deriva un’evasione mensile non inferiore ad € 2.582 ed al 50% dei contributi complessivamente dovuti;

reclusione: fino a 2 anni

 

informazione sulle misure di sicurezza (artt. 36 e 55 T.U. 81/08) per non aver informato il lavoratore sui rischi derivanti dall’attività   lavorativa per la quale è assunto;                                                          

arresto: da 2 a 4 mesi

o ammenda: da € 1.200 a € 5.200

 

formazione sulle misure di sicurezza (artt. 37 e 55 T.U. 81/08)  per non aver dato al lavoratore una formazione adeguata a    proteggersi dai rischi dell’attività lavorativa;                                

arresto: da 2 a 4 mesi

o ammenda: da € 1.200 a € 5.200

dispositivi di protezione ( art. 18 e 55 T.U. 81/08)

per non aver dato al lavoratore i dispositivi di protezione  individuale necessari a proteggersi dai rischi ineliminabili;             

ammenda: da € 2.000 a € 4.000

 

visita medica preventiva artt. 18 e 55 T.U. 81/2008)

per non aver inviato il lavoratore a visita medica prima di    adibirlo a mansioni soggette a sorveglianza sanitaria;           

ammenda: da € 2.000 a € 4.000

 

 

 

 

Comments