NEWS‎ > ‎

Episodi plurimi fonte del licenziamento per giusta causa

Corte di Cassazione, sentenza 15/04/2011, n. 8774

 

 

 

Con la sentenza in oggetto i Giudici affermano che, al fine di stabilire l’esistenza della giusta causa del licenziamento:

a)  può essere rilevante e sufficiente anche uno solo dei comportamenti ascritti all’art. 2119 c.c., purché presenti il profilo della gravità;

b)  qualora rilevino una pluralità di eventi, questi non devono essere valutati solo “atomisticamente” ma anche nella loro concatenazione;

c)  al contrario la “causa” da cui deriva la cessazione del rapporto non necessariamente deve essere ravvisata nel complesso dei fatti ascritti potendo, invece, il giudice individuare anche in alcuni o in un solo di essi il comportamento che giustifica il licenziamento. E’ da ritenersi rilevante, ai fini della proporzionalità tra fatto addebitato e recesso, infatti, ogni comportamento che per la sua gravità scuota la fiducia del datore di lavoro tale da rendere impossibile la prosecuzione del rapporto.

 

E’ competenza del giudice di merito valutare la congruità del licenziamento tenendo in considerazione ogni aspetto concreto della vicenda processuale.

Comments