NEWS‎ > ‎

Licenziamento disciplinare: contestazione immediata

Corte di Cassazione, sentenza 31 gennaio 2011, n. 2136

 

Con la sentenza n. 2136/2011, la Suprema Corte ha stabilito che esiste un legame tra il licenziamento per giusta causa e l’ immediatezza della contestazione.

La contestazione non immediata del comportamento legittimante il licenziamento del lavoratore induce a ritenere che il datore di lavoro abbia soprasseduto al licenziamento stesso ritenendolo non grave o non meritevole della sanzione grave a carico del lavoratore.

A parere del giudice, quindi, maggiore è il tempo intercorrente tra l’accadimento del fatto e la contestazione, più rigorosa deve essere la prova a carico del datore di lavoro per accogliere la presunzione di liceità di una contestazione non immediata.

Comments